The Art of Mixology – Pioppi 2018

Il 22 settembre, a Pioppi, provincia di Salerno, c’è stata l’“Anteprima 2019 The Art of Mixology“, una bellissima vetrina di eccellenze del territorio, organizzata dal patron Rino Elefante insieme al fratello Angelo Elefante e Melania Damiano, Sommelier AIS accomunati dalla passione per la propria terra, per promuovere il sodalizio della tradizione della dieta mediterranea con il settore produttivo di qualità e dar voce a un territorio meraviglioso. Infatti questo evento è nato con l’obiettivo di relazionare la classica tradizione gastronomica Cilentana della Dieta Mediterranea, con la crescente produzione vitivinicola, olearia, casearia ma anche, di tutti quei prodotti tipici locali molti dei quali già presidi sloow food.

L’evento si è svolto in riva al mare, sulla spiaggia di Pioppi presso il Karibù Club, ritrovo noto agli enoappassionati, in un’atmosfera magica e intrigante, dove i professionisti del vino e del gusto hanno presentato i propri prodotti e conquistato gli ospiti con i profumi, gli odori e i colori di vini e cibi vanto del Cilento. Consolidati i partners d’eccezione: Fondazione Grande Lucania e AIS Associazione Italiana Sommelier delegazione Cilento e Vallo di Diano.

Anche quest’anno si è vista a presenza di numerose aziende vinicole cilentane: Alfonso Rotolo, Albamarina, Cantine Barone, Carmine Botti, Case Bianche, Cobellis, De Conciliis, Ermmà, Luigi Maffini,Tenuta Macellaro, Salvatore Magnoni, Tenuta Mainardi, Marino, Pippo Greco, Polito, San Giovanni, San Salvatore, Terradura, Verrone.

La novità di questa edizione è stato il mondo della Mixology. Con la presenza di affermati Barman locali, è stato possibile osservare come i vini esposti si prestano anche alla preparazione di basi di miscelazione e mix originali per creare ottimi cocktail.

Oltre alla degustazione dei vini in riva al mare, ci sono stati degli interessanti show cooking di affermati Chef cilentani. Ad esempio i vini a base di Fiano sono stati proposti in abbinamento a linguine con burro di bufala del caseificio cilentano Chirico, e alla colatura di alici di Menaica e polvere di arancia dello chef Alessandro Feo, ristorante Rumi di Ascea Marina (SA); nel pomeriggio c’è stata invece la degustazione tecnica di Aglianico delle aziende Alfonso Rotolo, Albamarina, Cantine Barone, Carmine Botti, Case Bianche, Cobellis, De Conciliis, Ermmà, Luigi Maffini, Tenuta Macellaro, Salvatore Magnoni, Tenuta Mainardi, Marino, Pippo Greco, Polito, San Giovanni, San Salvatore, Terradura, Verrone. In abbinamento a questi è stato proposto un panino di patate e rosmarino, con parmigiana di alici di Stefano Crescenzo, Agriturismo Zio Cristoforo, ed una tartare di carne di bufalo con carciofino all’aceto e crema di latte al basilico, sempre dello Chef Alessandro Feo.

Piacevole anche la presenza di artisti del territorio cilentano che hanno esposto le proprie opere, dalla fotografia, alla scultura pittura e musica.

Pubblicato da Niccolò Marco Mancini

Abruzzese classe ’91. Dottore Agronomo e Forestale formato e abilitato presso l’Università Degli Studi di Firenze. Appassionato del mondo del vino in tutti i suoi aspetti. Collabora con il sito Agraria.org e la rivista TerrAmica per la redazione di articoli divulgativi. Ormai da diversi anni giornalista freelance in eventi, fiere, anteprime, presentazioni e mostre in tutta Italia per raccontare e divulgare notizie e storie inerenti al vino, cantine, aziende e produttori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: