Feudi San Gregorio, tra Vino e Arte

Una delle più importanti visioni di Feudi di San Gregorio è credere che la nascita di un vino abbia lo stesso processo creativo di un’opera d’arte. L’amore e la passione nella cura delle piante, l’impegno nella raccolta dell’uva e la pazienza nell’attesa che il vino sia maturo, fanno sì che ogni bottiglia esprima la sua personalità e diventi un’opera d’arte. È con questo approccio che nascono le collaborazioni con grandi maestri e giovani di talento, volte a continuare e far crescere la volontà di uno scambio continuo di conoscenza e creatività fra il vino e l’arte. Gli stessi sentimenti ed emozioni conducono il percorso creativo di un artista, che lo porta a realizzare una scultura, uno scatto fotografico, un quadro, un’installazione.

  • MASSIMO VIGNELLI
    Italiano di nascita e newyorkese di adozione, Massimo è stato uno dei più grandi designer del nostro tempo, esposto al MoMA e in numerosissimi altri musei di design e di arte contemporanea. Dal genio di Massimo Vignelli sono nate – dal 2001 in poi – tutte le rivoluzionarie etichette di Feudi di San Gregorio: una visionaria ma rigorosa traslazione grafica dell’anima dell’azienda, tesa a interpretare in chiave contemporanea la grande tradizione vitivinicola del suo territorio. La qualità dei dettagli – la scelta dei colori, la nitidezza dei mosaici, la sfumatura di oro a caldo – unitamente all’innovazione di una dimensione molto ridotta rispetto alle etichette tradizionali dei vini, ha fatto conoscere le bottiglie della Cantina Feudi in tutto il mondo. La collaborazione ha progressivamente investito a 360° la brand identity aziendale: dagli interni della cantina, agli stand per le fiere, alle pubblicazioni fino alla realizzazione del packaging dei vini FeudiStudi.
  • FABIO NOVEMBRE
    Visionario designer di fama mondiale. Per sviluppare la nuova frontiera del progetto DUBL, le selezioni DUBL ESSE in edizione limitata, Feudi si è affidata al genio creativo di Fabio Novembre. Per DUBL ESSE Fabio ha immaginato un oggetto in cui ricerca estetica minimalista e poetica metafisica si incontrino seguendo, come di consueto nella testa del designer, una fitta rete di riferimenti, relazioni, connessioni e somiglianze che è “fonte di vita e di ispirazione continua“. Le icone dei santi hanno “costellato la sua infanzia e colonizzato la sua testa“ come ama spesso dire lui stesso. Ed è proprio a un Santo, Papa Gregorio Magno, che è intitolata la cantina di Feudi di San Gregorio. Non poteva che nascere da qui l’ispirazione del progetto del designer che da bambino collezionava immagini sacre al posto delle figurine Panini. La tiara papale con cui è sempre raffigurato il santo, detta anche triregno, ha colpito l’immaginazione dell’artista divenendo la soluzione grafica di partenza per il design della bottiglia: tre fasce che via via si restringono proprio come nella tiara del Papa. Il progetto è stato presentato a Milano lo scorso aprile 2016.
  • HIKARU MORI e MAURIZIO ZITO
    Hikaru Mori nasce a Sapporo in Giappone, si trasferisce a Milano dopo gli studi di architettura e sposa un irpino, Maurizio Zito, con cui lavora. Ha realizzato, oltre ad alcuni importanti progetti architettonici, numerosi pezzi di design per marchi italiani e internazionali. Hikaru ha disegnato una cantina dalle linee essenziali, recuperando i fabbricati pre-esistenti e creando spazi di grande impatto sia all’interno sia nei giardini esterni. E’ nata così una delle prime cantine d’autore in Italia, esposta per ben due volte come eccellenza architettonica alla Biennale di Venezia.
  • VEDOVAMAZZEI
    Dotati di una straordinaria creatività, Stella e Simeone sono napoletani doc. Oggi lavorano a Milano e sono esposti in tutto il mondo. Vedovamazzei è il nome scritto su una targa che hanno trovato a Napoli. Vedovamazzei è una donna ma è anche un uomo. Vedova ‐ è una vedova ‐ Mazzei è il cognome dell’uomo, che però è defunto. Mentre la vedova non possiede un cognome. Questa, per la coppia di artisti, è stata la prima opera a sancire l’ingresso nel mondo dell’arte. Feudi ha chiesto loro di realizzare un progetto ispirato alla loro visita in cantina e collegato ad un vino della gamma aziendale, con l’obiettivo di costruire una collezione di arte contemporanea campana. Il lavoro “Colature“, è ispirato agli effetti del vino in un bicchiere e realizzato con i colori delle etichette Feudi di San Gregorio e DUBL.
  • MARINELLA SENATORE
    Giovane artista poliedrica campana, vive e lavora tra Londra e Berlino. La sua ricerca si caratterizza per la partecipazione attiva del pubblico nel processo creativo, utilizzando diversi media, dall’installazione al video, disegno, performance dialogo tra storia orale e strutture socio‐culturali. Ha realizzato per Feudi di San Gregorio un’esposizione all’interno della cantina. I sei acquerelli, dipinti con un gioco di chiaro scuro, raccontano l’edificazione della nuova cantina, dagli scavi alla costruzione, con il passare delle stagioni che hanno accompagnato il progetto, e mostrano la struttura originaria prima dell’intervento architettonico di Hikaru Mori e Maurizio Zito.
  • MIMMO JODICE
    Napoletano, è uno dei maestri della fotografia della nostra epoca. Attento alle problematiche sociali e profondamente legato alla sua terra, Mimmo si esprime con un linguaggio unico, anche grazie alle sue continue sperimentazioni tecniche. Nel 2013, la Cantina ha affidato al maestro Mimmo Jodice il racconto, tramite i suoi occhi e il suo obiettivo, dell’anima di Feudi di San Gregorio, costruendo un’installazione artistica permanente visitabile all’interno dell’azienda. Da questa collaborazione è nato poi un progetto di più ampio respiro: un’edizione limitata di Serpico 2010.  1.000 esemplari che presentano in etichetta una delle foto più suggestive del vigneto storico di Aglianico. Il ricavato della vendita di queste bottiglie viene integralmente destinato a Padre Antonio Loffredo per finanziare i suoi progetti di sviluppo sociale attraverso l’arte nel Rione Sanità a Napoli.
  • SIMONIT&SIRCH
    Marco Simonit e Pierpaolo Sirch sono gli uomini “che parlano alle vigne“. Marco oggi guida l’équipe dei Preparatori d’Uva nel trasmettere il know how Simonit&Sirch con un metodo di formazione specifico per la potatura della vite. Pierpaolo, collabora con Feudi di San Gregorio dal 2003, occupandosi dell’area produzione, dal 2009 è diventato l’amministratore delegato. La forte motivazione che spinge Marco e Pierpaolo nelle proprie “opere“ è quella di preservare la ricchezza di territori come quello irpino e proteggere questo patrimonio ampelografico unico, riproducendoli nei nuovi impianti. Da oltre 15 anni, Simonit&Sirch collaborano con il Prof. Scienza dell’Università di Milano per la ricerca, lo studio genetico e la riproduzione delle vigne vecchie (dai 70/80 fino a oltre 200 anni) che ancora popolano l’Irpinia: uno studio paziente e approfondito che insegna a guardare indietro per costruire il futuro. Così sono nati il Serpico – che condensa il frutto delle viti centenarie di Aglianico – e la Sirica, frutto della riproduzione genetica di tre viti patriarchi di una varietà autoctona campana ritenuta scomparsa.  Negli anni, Feudi ha puntato ad acquisire terreni popolati da viti centenarie; in particolare, il vigneto giardino del Serpico – con oltre duecento viti-patriarchi sopravvissute alla fillossera – è uno spettacolo unico al mondo. Sono proprio questi grandi “patriarchi” – come un padre che dà coraggio al figlio che cresce – ad indicarci oggi la strada da seguire.

Pubblicato da Niccolò Marco Mancini

Abruzzese classe ’91. Dottore Agronomo e Forestale formato e abilitato presso l’Università Degli Studi di Firenze. Appassionato del mondo del vino in tutti i suoi aspetti. Collabora con il sito Agraria.org e la rivista TerrAmica per la redazione di articoli divulgativi. Ormai da diversi anni giornalista freelance in eventi, fiere, anteprime, presentazioni e mostre in tutta Italia per raccontare e divulgare notizie e storie inerenti al vino, cantine, aziende e produttori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: