Quintodecimo – Exultet 2017

Ieri sera a cena abbiamo voluto onorare un’eccellente zuppa di pesce a base di rana pescatrice, gallinella e scorfano, degustando uno dei fiani DOCG di Avellino più famosi, l’Exultet 2017 di Quintodecimo. La cantina non ha bisogno di presentazioni, qui la mano sapiente di Luigi Moio, proprietario ed enologo di fama internazionale, ha creato vini eccellenti e conosciuti in tutto il mondo. Come molte volte da lui ribadito “il grande vino è una fusione perfetta tra scienza e poesia, tra il misurabile e l’imponderabile. È essenzialmente bello. È un’opera d’arte. Una sorta di trasfigurazione della materia prima. Esso nasce dal mosto come una statua nasce dalla pietra e chi realizza un grande vino, è colui che scava nella pietra, avendo già in mente il risultato finale. Ovviamente per fare questo deve possedere solide basi scientifiche. Deve avere il controllo dell’intero ciclo, attraverso il possesso di cognizioni più varie, dalla conoscenza del suolo, alla fisiologia dell’uva, dai processi biochimici alla base della trasformazione dell’uva in vino ai meccanismi della percezione sensoriale.” Con questa visione e filosofia di interpretare l’essenza del vino, nel 2001, con la moglie Laura ha fondato la cantina Quintodecimo a Mirabella Eclano (AV).

NOTE DI DEGUSTAZIONE
Il packaging è molto curato e studiato nei minimi dettagli. Il colore è di un giallo paglierino tenue ma non cristallino. Al naso spiccata nota minerale e dei lievi sentori di biancospino accompagnato da un finale agrumato. Al palato secco, morbido, abbastanza fresco, di buona struttura, molto minerale e con una piacevole nota di burro. Ben gestita la nota alcolica. Sicuramente un buon vino, anche se da una mano come quella di Luigi Moio mi aspettavo qualcosa di più, come maggiore acidità e persistenza.

NOTE TECNICHE
il nome dato al vino prende origine dall’Exultet di Mirabella Eclano in cui viene riportato anche un omaggio alle api. Gli Exultet sono rotoli liturgici del medioevo meridionale. essi sono una sorta di prodotto multimediale ante litteram formato da fogli di pergamena cuciti insieme sui quali è trascritto il testo della benedictio cerei, corredato da notazioni musicali ed illustrato da miniature che corrono nel senso inverso alla scrittura.

Composizione: Fiano 100%.
Vigneto di origine: Lapio.
Anno d’impianto vigneto: 2004.
Altitudine: 570 metri.
Esposizione: Sud/Ovest.
Terreno: Argilloso-calcareo.
Densità d’impianto: 4000 ceppi per ettaro.
Sistema di coltivazione: Controspalliera orizzontale semplice con potatura a Guyot.
Resa: 1,2 kg per ceppo.
Epoca di vendemmia: Fine settembre-prima decade di ottobre.
Raccolta: Manuale, in piccole cassette da 15 kg in corrispondenza della piena
maturazione aromatica dell’uva.
Vinificazione e elevage: Dopo una lunga pressatura dei grappoli interi, il mosto di sgrondo, rigorosamente protetto dall’ossigeno, viene separato da quello di pressa e illimpidito per sedimentazione naturale. La fermentazione avviene per il 70% in tini di acciaio inox e per il 30% in barrique di rovere nuove. Segue un periodo di otto mesi di elevage su fecce fini regolarmente risospese nel vino.

Pubblicato da Niccolò Marco Mancini

Abruzzese classe ’91. Dottore Agronomo e Forestale formato e abilitato presso l’Università Degli Studi di Firenze. Appassionato del mondo del vino in tutti i suoi aspetti. Collabora con il sito Agraria.org e la rivista TerrAmica per la redazione di articoli divulgativi. Ormai da diversi anni giornalista freelance in eventi, fiere, anteprime, presentazioni e mostre in tutta Italia per raccontare e divulgare notizie e storie inerenti al vino, cantine, aziende e produttori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: