Campari acquista il 49% di Tannico

Il Gruppo Campari, fondato nel 1860, azienda leader nell’industria globale del beverage di marca, con un portafoglio di oltre 50 marchi premium che si articola in priorità globali, regionali e locali, è il sesto gruppo per importanza nell’industria degli spirit di marca, e i suoi prodotti sono commercializzati e distribuiti in oltre 190 paesi nel mondo. Campari è una delle aziende storiche del beverage italiano, marchio che già alla fine dell’Ottocento ha esportato i bitter italiani negli Usa.

In queste ore l’Azienda sta siglando un accordo per acquisire una partecipazione pari al 49% di Tannico, la piattaforma di e-commerce leader in Italia per la vendita online di vini e premium spirit. Piattaforma che durante il lockdown, dovuto all’emergenza Covid-19, ha registrato un notevole aumento di vendite. L’operazione è destinata a restare nella storia soprattutto per la forza economica messa in campo: 23 milioni di euro da dividere in due tranche. Ovvero, fanno sapere dalla Campari, in un primo momento la rilevazione sarà del 39% e successivamente un’importante immissione di liquidità finalizzata a un aumento del capitale per il restante 10%.

La struttura dell’operazione prevede quindi che Campari rilevi a fermo il 39% del capitale di Tannico e sottoscriva simultaneamente un aumento di capitale riservato per raggiungere una partecipazione complessiva del 49%.

In base all’accordo di investimento, Campari avrà la possibilità di incrementare la partecipazione al 100% a partire dal 2025, in base a determinate condizioni. Il perfezionamento della transazione è previsto entro la fine di luglio.

Quale parte essenziale del nostro percorso di trasformazione digitale, l’e-commerce costituisce un canale strategicamente rilevante per il nostro business – ha spiegato Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer di Campari – A tale proposito, Tannico, la principale piattaforma di e-commerce per vini e premium spirit in Italia, rappresenta una soluzione unica e strategica per i nostri obiettivi di sviluppo commerciale”.

Pubblicato da Niccolò Marco Mancini

Abruzzese classe ’91. Dottore Agronomo e Forestale formato e abilitato presso l’Università Degli Studi di Firenze. Appassionato del mondo del vino in tutti i suoi aspetti. Collabora con il sito Agraria.org e la rivista TerrAmica per la redazione di articoli divulgativi. Ormai da diversi anni giornalista freelance in eventi, fiere, anteprime, presentazioni e mostre in tutta Italia per raccontare e divulgare notizie e storie inerenti al vino, cantine, aziende e produttori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: