Omaggio a Gillo Dorfles 2015 – San Salvatore 1988

Probabilmente il vino più famoso e interessante tra quelli prodotti da Giuseppe Pagano, il padron dell’Azienda vitivinicola San Salvatore 1988. Prodotto da uve aglianico (selezione clonale di Aglianico del Cilento, un clone disperso negli anni che è stato recuperato, dotato di un grappolo piccolo, spargolo e dalla grande ricchezza fenolica delle bucce) è un vino nato dall’amicizia che ha legato per anni Giuseppe Pagano a Gillo Dorfles: il Maestro, professore di Estetica all’Università di Milano e Trieste, critico d’arte, pittore, filosofo e fondatore insieme a Munari, Soldati, Mazzon e Monnet del Movimento per l’Arte Concreta. Gillo è questo e tante altre cose da poterci riempire dozzine di libri.

Devo ringraziare un mio carissimo amico che mi ha dato la possibilità di degustare un prodotto estremamente interessante, che impersonifica il Cilento, non solo come simbolo indiscusso del potenziale qualitativo che questo angolo di mediterraneo contiene, ma anche come portavoce di una terra che avuto sempre un filo diretto e indissolubile con la cultura e con l’arte.

Note di degustazione
Rosso rubino denso e consistente. Al naso sentori di frutta rossa matura, spezie dolci come vaniglia, note di caffè, eucalipto, sottobosco e cioccolato fondente. Al palato possente, rotondo, pieno, vellutato e setoso, caldo e corposo, di lunga e intensa persistenza.

Note tecniche
uve: aglianico
zona di produzione: capaccio-paestum località cannito
altitudine: 150-210 mt s.l.m.
esposizione: sud-sud ovest
tipo di terreno: argilloso-calcareo
sistema di allevamento: spalliera con potatura guyot
potatura e legatura: con salici
defogliatura,diradamento e vendemmia: manuale
età media delle piante: 12 anni
resa uva e per ceppo: 600-700 gr
vinificazione: fermentazione acciaio a temperatura controllata per 30 gg
affinamento: 24 mesi barriques di rovere francese nuove, 1/3 allier, 1/3 nevers e 1/3 troncais
alcol: 15% vol.
bottiglie prodotte: 6.130 bottiglie da 75 cl

Pubblicato da Niccolò Marco Mancini

Abruzzese classe ’91. Dottore Agronomo e Forestale formato e abilitato presso l’Università Degli Studi di Firenze. Appassionato del mondo del vino in tutti i suoi aspetti. Collabora con il sito Agraria.org e la rivista TerrAmica per la redazione di articoli divulgativi. Ormai da diversi anni giornalista freelance in eventi, fiere, anteprime, presentazioni e mostre in tutta Italia per raccontare e divulgare notizie e storie inerenti al vino, cantine, aziende e produttori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: